Approvato in via definitiva al C.D.M. il Regolamento SNV

cdmE’ stato definitivamente approvato dal Consiglio dei Ministri il Regolamento che istituisce e disciplina il Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) per le scuole del sistema pubblico nazionale di istruzione e le istituzioni formative accreditate dalle Regioni.

Il Sistema Nazionale di Valutazione ha lo scopo di dare al Paese un servizio fondamentale per poter aiutare ogni scuola a tenere sotto controllo gli indicatori di efficacia e di efficienza della sua offerta formativa ed impegnarsi nel miglioramento; per fornire all’Amministrazione scolastica, negli Uffici competenti, le informazioni utili a progettare azioni di sostegno per le scuole in difficoltà ed a valutare i dirigenti scolastici, oltre che per offrire alla società civile e ai decisori politici la dovuta rendicontazione sulla effettiva identità del sistema di istruzione e formazione.

Il S.N.V. si basa sull’attività dell’Invalsi (Istituto nazionale per la valutazione del sistema di istruzione e formazione) che ne assume il coordinamento funzionale, sulla collaborazione dell’Indire (Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa), che può supportare le scuole nei piani di miglioramento, sulla presenza di un contingente di Ispettori che ha il compito di guidare i nuclei di valutazione esterna .

Il procedimento di valutazione si snoda attraverso quattro fasi essenziali:

  • autovalutazione delle istituzioni scolastiche, sulla base di un quadro di riferimento comune e di un fascicolo elettronico di dati messi a disposizione dalle banche dati del sistema informativo del Ministero dell’Istruzione ( Scuola in chiaro ), dell’ INVALSI e delle stesse istituzioni scolastiche. Ogni scuola ha il compito di redigere un rapporto di autovalutazione, secondo un format elettronico realizzato dall’Invalsi e con la predisposizione di un piano di miglioramento.
  • valutazione esterna da parte di nuclei di esperti coordinati da un dirigente tecnico sulla base di protocolli, indicatori e programmi definiti dall’Invalsi, con la conseguente ridefinizione dei piani di miglioramento da parte delle istituzioni scolastiche;
  • azioni di miglioramento con l’eventuale sostegno dell’Indire, o di Università, enti, associazioni scelti dalle scuole stesse;
  • rendicontazione pubblica dei risultati del processo, secondo una logica di trasparenza, di condivisione e di miglioramento del servizio scolastico con il personale della scuola, degli utenti, delle loro famiglie e della comunità di appartenenza.

Sono più di 1300 le istituzioni scolastiche che stanno già seguendo in via sperimentale e secondo diverse modalità questo percorso. La logica del Regolamento e’ stata presentata e condivisa, all’ interno di specifiche conferenze di servizio, a cui hanno partecipato tutti i dirigenti delle scuole italiane e i docenti referenti per la valutazione .

Il S.N.V svolgerà le sue funzioni anche nei confronti del sistema di istruzione e formazione professionale di competenza delle Regioni, secondo linee guida che dovranno essere condivise in sede di Conferenza unificata.

Il S.N.V costituisce, quindi, una risorsa strategica per orientare le politiche educative, per promuovere un esercizio responsabile dell?autonomia da parte di tutte le istituzioni scolastiche e formative, e per avviare un processo di rendicontazione delle risorse pubbliche investiti in servizi strategici per la crescita culturale, sociale ed economica del Paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...